Arte Restauro Conservazione
 

Restauro ligneo

 

Il legno è sempre stato un materiale molto utilizzato come supporto strutturale, ed ogni restauro richiede sempre un’attenta analisi di studio preliminare e progettuale, specie di fronte a materiale ligneo dipinto dove alle problematiche conservative del legno si sommano quelle degli strati pittorici.

 

Per capire bene le problematiche da affrontare nel restauro ligneo bisogna pensare al legno come ad un organismo vivente che continua a interagire ed adattarsi all’ambiente esterno, anche a distanza di secoli da quando l'abero è stato abbattuto. Quando le capacità d’adattamento di materiali lignei non bastano più cominciano i problemi.

 

Le cause principali di danni al legno possono essere fisiche, dovute ad un ambiente troppo secco o troppo umido che possono portarlo a disidratarsi o marcire, vegetali, dovute aparassiti come funghi o muffe, e animali, dovute alla presenza di insetti come tarli o termiti.

 

Prima d’ogni altra operazione quindi per eliminare le cause dei problemi si dovrà risanare l’ambiente e ripristinare il giusto grado di umidità, e solo in seguito si potrà pensare ad asportare meccanicamente o chimicamente muffe e funghi, eliminare gli insetti con una disinfestazione, e poi ai consolidamenti, alle stuccature e a tutti gli altri interventi previsti nel progetto di restauro.